Passa ai contenuti principali

Paola De Rosa - 23 marzo - 26 maggio - Gualdo Tadino


A Gualdo Tadino (Pg), mostra diffusa di Paola De Rosa: Via Crucis d'Invenzione e Nature morte
In mostra, dal 23 marzo al 26 maggio 2013, al Museo Civico Rocca Flea e al Museo della Ceramica Casa Cajani

Paola De Rosa. Via Crucis d'Invenzione
Museo Civico Rocca Flea - Gualdo Tadino (Pg)
Dal 23 marzo al 26 maggio 2013

Dal 23 marzo al 26 maggio 2013, la Città di Gualdo Tadino (Pg), nel Museo Civico Rocca Flea, alla vigilia della settimana Santa, tanto ricca di eventi legati alla Pasqua, accoglie la Via Crucis d'Invenzione di Paola De Rosa, pittrice romana, architetto.
Le 14 stazioni che compongono la Via Crucis
d'Invenzione sono 14 nature morte costruite a partire da una matrice spaziale che prende a prestito pezzi delle Carceri d'Invenzione del Piranesi. Maglie, griglie, contenuti e immagini simboliche si compongono 14 volte e per 14 volte il pensiero è rivolto alla Passione di Gesù.

http://www.paoladerosa.com/mderosa_crucis.htm


Paola De Rosa. Nature morte
Museo della Ceramica Casa Cajani - Gualdo Tadino (Pg)
Dal 23 marzo al 26 maggio 2013

In contemporanea, al Museo della Ceramica Casa Cajani, in una sorta di mostra diffusa, è allestita la mostra “Paola De Rosa. Nature morte” dove sono esposte 12 nature morte, realizzate nel biennio 2009 – 2011, che offrono uno spaccato dell'attività pittorica fin qui svolta.
In queste opere, il vero - fatto di oggetti spesso cavi, di immagini, di parole, di ombre - e il suo contenitore - lo spazio - vengono proiettivamente immaginati sulla tela secondo punti di vista quasi mai in equilibrio ma in tensione diagonale o addirittura capovolti, per raccontare titoli che hanno la presunzione di riguardare l'uomo e il suo divino. E il colore diventa materia con cui costruire lo spazio.

http://www.paoladerosa.com/mderosa_morte.htm


INFORMAZIONI
Paola De Rosa. Via Crucis d'Invenzione
Luogo: Museo Civico Rocca Flea - Gualdo Tadino (Pg)
Via della Rocca
Periodo: dal 23 marzo al 26 maggio 2013
Orari: venerdì, sabato, domenica e festivi 10.00-13.00 / 15.00 - 18.00

Paola De Rosa. Nature morte
Luogo: Museo della Ceramica Casa Cajani - Gualdo Tadino (Pg)
Periodo: dal 23 marzo al 26 maggio 2013
Orari: sabato, domenica e festivi 10.00 - 13.00 / 15.00 - 18.00

A cura di: Polo Museale Città di Gualdo Tadino
Con il patrocinio del: Comune di Gualdo Tadino
Realizzato con: il contributo della Regione Umbria - Consiglio Regionale
Info: Polo Museale Città di Gualdo Tadino info@roccaflea.com - tel: 075 9142445

Commenti

Post popolari in questo blog

Art 3.0. AutoRiTratto di Fabio Magnasciutti

“ M i chiamo Fabio Magnasciutti e sono nato a Roma nel 1966 . S ono un illustratore e vivo di questo da circa 25 anni ma negli ultimi sei o sette, mi dedico massicciamente alla satira. H o pubblicato numerosi libri con la casa editrice Lapis e con altri editori e illustrato diverse campagne per le aziende SARAS, ENEL, API, MONTEDISON e altre. Tra le mie collaborazioni figurano la Repubblica, l'Unità, il Fatto Quotidiano, gli Altri, Linus, Left, il Manifesto mentre ho curato sigle e animazioni dei programmi "Che tempo che fa" edizioni 2007 e successive e di "Pane quotidiano" (RAI 3) . P er il programma AnnoZero edizione 2010-2011 e Servizio pubblico ho realizzato alcune illustrazioni . Insegno illustrazione editoriale presso lo IED di Roma e nel 2005 ho fondato la scuola di illustrazione Officina B5. Dal 1986 faccio concerti con diverse band, dal 1993 col gruppo Her Pillow (folk/rock), di cui sono fondatore. ” Quando ti sei ac

ART 3.0: AutoRiTratto di Massimo Cantini

Pontassieve. Cinque anni dopo ha dipinto il Palio di Torrita di Siena, e il Comune di Pontassieve ha acquistato due grandi dipinti, adesso posti nella Sala Consiliare del Comune stesso. È presente nel volume  Storia dell'arte italiana del '900  a cura di Giorgio Di Genova. Nel 2013 è stato insignito, dal Lions Club Valle della Sieve, del prestigioso riconoscimento Melvin Jones Fellow (Filippo Lotti,  50 pittori toscani per 50 cantanti toscani , 2010).                                                                                                            Leggi L'intervista

Gino Tili

Intreccia discorsi che si collocano tra realtà e sogno, tra passato e presente. Immagini dal segno dinamico, rese armoniose da un colore equilibrato, da una fantasia scaturita dal proprio mondo. Gino Tili Dono FirenzArt Senza titolo Tempera su carta, 30x40