Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2014

ART 3.0: AutoRiTratto di Barbara Calonaci

Leggi L'intervista

Sono nata artista. Da piccola mi dicevano “Lei è di fori… sarà un’artista” ma artista in effetti non vuol dire niente, anzi trovo che sia un termine un po’ esagerato e anche abusato. Sono molti però quelli che riescono a creare cose uniche con la passione, le mani e la creatività

mostra di Francesco Niccolai Cartografia 13 Dic al 10 Gen.- Firenze

FRANCESCO NICCOLAI
Cartografia
A cura di Sergio Tossi
INAUGURAZIONE:
Sabato 13 Dicembre 2014, 6 pm


13 Dicembre 2014 - 10 Gennaio 2015
Martedì - Sabato 4 - 7 pm e per appuntamento 
Cartografia è il titolo della mostra di Francesco Niccolai che si aprirà il prossimo 13 dicembre presso la galeeria La Corte Arte Contemporanea. Si tratta infatti di una serie di fotografie, alcune delle quali multiple (ovvero più foto riunite nella stessa immagine, una sorta di “marchio di fabbrica”) che ridisegnano una personale mappatura di paesi, città e stati a noi contigui secondo lo sguardo trasversale degli scatti di Niccolai. Foto dalle geometrie nette ma mai scontate, dove la luce dei cieli, nei diurni, e dei lampioni, nei notturni, ci rimandano una bellezza assoluta anche laddove il concetto di bellezza sembrerebbe sconosciuto o, nel migliore dei casi, dimenticato. Le architetture, si potrebbe dire, diventano soggetti principali loro malgrado. E quando compaiono volti e figure Niccolai riesce …

ART 3.0: AutoRiTratto di Paolo Galletti

Leggi L'intervista


La città.
Lucca distende il proprio ricettacolo di piccole vie, tenendolo stretto tra mura sontuose, che fondono al colore della terra il verde chiaro dei prati. Dall’alto somiglia a un tetto continuo, a un’unica lastra abbronzata di tegole che declinano a spiovere, lasciando soltanto intuire – più in basso – l’esistenza di finestre e balconi, di insegne e negozi, di passanti e di strade, di piazze, di scorci.

ART 3.0: AutoRiTratto di Andrea Nicita

Leggi L'intervista




Se dovessi scegliere solo tre parole per raccontarvi le sensazione provate confrontandomi con le opere di Andrea Nicita il primo termine che userei è “delicatezza”, il secondo “leggerezza” e il terzo sarebbe “equilibrio”. Le sue figure fluttuano, galleggiano, restano quasi ad un passo dal precipizio in una realtà che non gli appartiene, mantenendo intera e forte la loro autonomia. Queste presenze, pur silenziose, riescono comunque ad imporsi su tutto quello che le circonda. La sensazione che si riceve, restando in ascolto, è il desiderio di mettere in comunicazione realtà diverse, permettere un confronto paritario, anche se potenzialmente pericoloso. Le sculture non sono mai mimentiche rispetto all’ambiente circostante, anzi, sembano non parlare mai la lingua del luogo che abitano. Desiderio quindi di conoscenza, che superi gli schemi già noti.

ART 3.0: AutoRiTratto di Antonio Possenti

Leggi L'intervista


Non c’è un momento preciso; francamente, cosa significa essere artista? Sono gli altri che lo dicono e probabilmente lo dicono quando riescono in qualche modo ad apprezzare quello che il pittore fa. Penso che sia difficile la percezione psicologica per cui una persona possa o meno sentirsi un artista: il fatto è che per alcuni esiste un tipo di esigenza all’espressione. Questo tipo di esigenza può, poi, coincidere con un’attività professionale o essere esercitata come un hobby o un divertimento.

ART 3.0: AutoRiTratto di Milvio Sodi

Leggi L'intervista

Ho seguito innanzitutto vari corsi d’istruzione (pittura, incisione, ceramica) per costruirmi basi più solide prima d’intraprendere un cammino appena intravisto da autodidatta. Il disegno invece lo avevo ben appreso alla scuola media da un docente scultore, che molto tempo dopo ho incontrato nuovamente per eseguire, sotto la sua guida lavori di modellato

ART 3.0: AutoRiTratto di Marco Manzella

Leggi L'intervista

La pittura può essere una cosa molto seria, soprattutto se la si considera uno strumento di indagine, il tentativo di capire il caos che ci circonda provando a trovare delle regole, o meglio: provando ad immaginarle. Dipingere per provare ad interpretare un mondo che non si capisce. Questo è il cuore di chi, come Marco Manzella, lavora con l’immaginazione utilizzando la pittura come elemento narrativo.

AutoRiTratto di Elisa Nesi

Leggi L'intervista


Non credo che ci sia un momento esatto in cui un individuo si accorge di voler essere “artista” credo che sia un movimento interno che cresce come cresce la persona, inconsapevole dell‘etichetta di “artista”, ma semplicemente spinta dal desiderio di estrarre  dal proprio interno, come da una scatola magica, delle cose tenute chiuse, segrete, proprie.

ART. 3.0: AutoRiTratto di Alessandro Bargellini

Leggi L'intervista


Ci sono stati diversi passaggi, poiché ho iniziato dal Surrealismo e quindi dal figurativo. Progressivamente ho interpretato il disegno figurativo, avvicinandomi all’astrazione. Il passaggio più importante è stato quando ho definitivamente abbandonato la cosiddetta figurazione per passare alla pittura astratta e informale. Non è stato facile poiché, oltre all’amore per il disegno classico, dovevo comunicare non più per immagini riconosciute e riconoscibili, ma per mezzo di un nuovo e diverso “codice” che doveva comunque essere tradotto e capito da chi osservava una mia opera. Questo mi ha spinto ad una ricerca non solo artististica, ma anche psicologica e matematica dei “codici” visivi in relazione all’interazione umana.

14° FESTIVAL INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA IN VIDEO- 28- 29- novmbre- Firenze

Il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze
in collaborazione con Le Murate. Progetti Arte Contemporanea

presenta  28 - 29 novembre dalle ore 16.00

MEDIARC - 14° FESTIVAL INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA IN VIDEO

"L’architettura è come il cinema e quindi impossibile, o quasi, da raccontare…" (Renzo Piano, 2014)

Ingresso Libero
Sala Vetrata e Sala Colonne I piano
Piazza delle Murate Firenze
Tel:  055 2476873
Mail: info.pac@muse.comune.fi.it


A voce alta" Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 25 novembre Firenze

Alle Murate per dire NO alla violenza sulle donne

Martedì 25 novembre, 
Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne,
il Complesso delle Murate ospita

"A voce alta"
Mostra di tavole di Katia Mariani
 video, letture, interventi musicali e tavola rotonda.
Proiezione di video a cura delle associazioni Artemisia e AntropoLogiche
Sala delle Vetrate, dalle ore 17.30 alle 20.00

Per tutta la durata dell'iniziativa sarà aperto un Consultorio in piazza,
luogo di incontro e di scambio sui temi della sessualità e della violenza,
anche con professionisti dell’area medica e psicolog…

ART 3.0: AutoRiTratto di Elio Bargagni

Leggi L'intervista


Non mi sento un artista, io sono uno scarabocchiacarta, perchè gli artisti sono ben altro. A nove anni arrivai a Firenze dalla campagna, era il 1939, quando mi misero in quarta elementare. Stavo in via Aretina e mi mandarono a scuola alla 'De Amicis' in Viale Gabriele D’Annunzio. Ero passato in quarta l’anno prima a Dicomano, ma mi interrogarono e mi rimisero in terza e per me − quei tre anni − furono una bella esperienza perchè mi permisero d'essere compagno di banco di Danilo Gori che disegnava benissimo, faceva sombreri messicani e l’uomo mascherato.

ART 3.0: AutoRiTratto di Sergio Nardoni

Leggi L'intervista


Ho avuto la fortuna di incontrare grandi personaggi. Via classica, anche se tormentata, dopo varie vicissitudini e la pratica di molti mestieri: Liceo Artistico, Accademia di Belle Arti e specializzazione in Storia dell’Arte all’Università, poi l'insegnamento, i primi passi e le prime mostre − che risentono del clima concettuale tanto in voga nella Firenze degli anni ’70 − poi, ancora,  l’incontro con giovani artisti animati da ideali comuni come Luigi Doni, Walter Falconi, Rodolfo Meli e Gianni Cacciarini, con battaglie epocali per l’affermazione di una pittura contemporanea con radici antiche, aiutato anche dalla frequenza degli studi di Pietro Annigoni e Antonio Bueno.

CONCERTO SCUOLA DI MUSICA FIESOLE alla Basilica di San Miniato al Monte 22- novembre

L'Associazione La Stanza Accanto e i Monaci della Basilica di San Miniato al Monte presentano
SCUOLA DI MUSICA FIESOLE

Coro giovanile e Giovani Madrigalisti
Direttrice, Joan Yakkey - Maestro al pianoforte, Riccardo Foti
Trio Nedo
Emanuele Brilli (violino) - Federica Cucignatto (viola) - Giorgio Marino (violoncello)

IN CONCERTO
Sabato 22 Novembre 2014 ore 21,00
Basilica di San Miniato al Monte - Firenze
Il ricavato della serata sarà devoluto alla Casa Famiglia della Fraternità della Visitazione di Pian di Sco' (AR) che accoglie giovani donne con bambini.
Per informazioni tel. 3394383857 - www.lastanzaaccanto.it - stanzaaccanto@gmail.com

ART 3.0: AutoRiTratto di Piero Sani

Leggi L'intervista


Per dire la verità dovrei usare delle parolacce. Il mercato lo fanno i "signori dell’arte", quelli che hanno una potenza economica e scelgono ciò che piace a loro ed è a loro più affine. Il mercato dell’arte è dettato dalle scelte estetiche di pochi soggetti. Poi ci sono gli artisti che hanno enorme vantaggio rispetto a tutti noi, artisti “comuni e mortali”. Il 90% del movimento dell’arte è manipolato da questi signori che vincolano le scelte, manovrano le strutture e dettano le regole.

CANTI ORFICI DI DINO CAMPANA: un libro tra due secoli 18- Firenze

CANTI ORFICI DI DINO CAMPANA: un libro tra due secoli

In occasione del centenario della pubblicazione dei Canti Orfici di Dino Campana
le Biblioteche Comunali Fiorentine propongono una serie di iniziative commemorative
comprendenti letture ad alta voce e proiezione di film

martedì 18 novembre alle ore 19.00
BiblioteCanova Isolotto
Canti Orfici, cento anni dopo
La genesi, i temi, lo stile
Letture illustrative a cura dell’Associazione Venti Lucenti

*****
venerdì 21 novembre dalle ore 15.00
Biblioteca delle Oblate - Sala Conferenze
Proiezione no stop di film sulla vita di Dino Campana
Inganni (1985) di Luigi Faccini
Il più lungo giorno (1999) di Roberto Riviello
Un viaggio chiamato amore (2002) di Michele Placido

A cura dell’As…

Art3.0: AutoRiTratto di Rossella Baldecchi

Leggi L'intervista


Sinceramente non ho modelli contemporanei a cui riferirmi, amo l'arte vera e chi lavora con passione, amo l'arte antica e quella moderna. Se devo fare dei nomi di artisti immensi del passato a cui mi sono ispirata, soprattutto quando ero molto giovane, potrei dire Rembrandt e Caravaggio e, in epoca moderna, Magritte. Rembrandt per me è stato maestro indiscusso dell'arte incisoria, l'acquaforte l'ho appresa soprattutto studiando le sue fantastiche opere.

Mostra "Dal tram alla tramvia- 11- novembre Firenze

Mostra "Dal tram alla tramvia" che si terrà martedì 11 novembre alle 20 al Circolo La Rondinella del Torrino di Firenze e per la tradizionale esposizione prenatalizia della Galleria Brunetti di Ponsacco "Quattro storie contemporanee" che si inaugurerà domenica 17 novembre alle 17 a Ponsacco con la partecipazione degli artisti Francesco Nesi, Giampaolo Talani, Antonio Biancalani e Salvatore Magazzini.

Paola Vallini Oltre la porta del tempo- 15 Novembre al 6 Dicembre - Pescia

La Galleria Civicotto arte di Pescia ospiterà nei propri spazi in Via Amendola la personale del Maestro Paola Vallini“ Oltre la porta del tempo” Vernissage Sabato 15 Novembre ore 11.00 esposizione fino al 6 Dicembre 2014 Paola Vallini vive e lavora in Toscana. Ha esposto in numerose collettive e personali in Italia e all'estero. La sua prima personale risale al 1989 curata da Dino Carlesi. Hanno scritto su di lei noti critici d'arte: Dino Carlesi, Maria Giovanna Carli, Giuseppe Cordoni, Luca Faccenda, Ilario Luperini, Nicola Micieli, Tommaso Paloscia, Mariella Zoppi.  Il percorso artistico di Paola Vallini è segnato da notevoli cambiamenti di registro che stanno a testimoniare un progressivo mutevole rapporto tra se stessa e le ampie, imprevedibili zone della creatività. Dalle prime prove figurative che testimoniano una raffinata sensibilità per gli aspetti compositivi e…

ART 3.0: AutoRiTratto di Serena Tani

Leggi L'intervista


Mi sono ispirata a pittori della luce come Rembrandt, Turner e Caravaggio. Sicuramente diversi tra loro, ma tutti con un linguaggio poetico intrinseco e innovativi nella loro espressione figurativa classica: grandi maestri del colore e della luce. Caravaggio ha una potenza espressiva inavvicinabile, mentre di Rembrandt amo il linguaggio erotico. Tra le fonti a me più care però c’è senza dubbio la poesia. Spesso è proprio pensando ai versi di alcuni poeti che sono nati alcuni dei miei lavori. Emily Dickinson è la mia musa. La poesia e il teatro, il silenzio dei palchi, il vuoto e l'assenza in cui vive un'essenza percettibile a chi resta in ascolto.



Galleria Pio Fedi - 10 novembre 2014 - Firenze

Tra le iniziative proposte da Barbara Santoro,  la visita guidata alla Galleria Pio Fedi Guida d'eccezione il porf. Giovanni Cipriani che parlerà della Scultura dell'ottocento in Toscana.
10 novembre 2014 Via de' Serragli 99 - ore 16.30 -  Firenze

La reincarnazione del blu 30 Novembre torna la Biannuale d'Arte Palazzo del Bargello di Gubbio

A tutti i miei amici amanti dell'arte,

Dall'8 al 30 Novembre 2014 torna la Biannuale d'Arte Palazzo del Bargello di Gubbio, presentando, attraverso le opere dell'artista Anna Maria Guarnieri, "LA REINCARNAZIONE DEL BLU", mostra di pitto-scultura dedicata a Domenico Modugno. Il 6 agosto 1994, Domenico Modugno - il Mr Volare - colui che ha davvero portato milioni di persone a sognare con occhi aperti, chiudeva per sempre i suoi, lasciando al mondo opere di grande e universale arte. A 20 anni dalla sua morte la Biannuale d'Arte Palazzo del Bargello di Gubbio con l'artista Anna Maria Guarnieri vuole dedicare all'insuperabile e rivoluzionario Mimmo, la personale "LA REINCARNAZIONE DEL BLU". Il grande artista cantante Domenico Modugno nella canzone "Volare (nel blu dipinto di blu)" aveva certamente be…

Il Signore degli Anelli, 8 Nov. ore 16 MUSEO MARINO MARINI, Pistoia

Luigi Petracchi
Il Signore degli Anelli un cammino iniziatico abato 8 novembre 2014 ore 16:00 presentazione artistica e musicale dell’opera
(con la partecipazione di Andrea Bolognesi)
Regista Valentino Paccosi   -   Curatrice Architetto Elisabetta Norfini
Museo Marino MariniCorso S. Fedi 30 Pistoia
ingresso libero


incontri con i restauratori del MUSEO NOVECENTO- 12- novembre - Firenze

I SEGRETI DELL’ARTISTA: INCONTRI CON I RESTAURATORI a cura di Valentina Gensini

Proseguono gli incontri con i restauratori del Museo Novecento,
descrivendo gli interventi compiuti sulle opere delle Collezioni
raccontando le fasi e le analisi tecniche che hanno portano alla scoperta di nuovi dati.
L’intervento di restauro si rivela essere, oltre che una necessità conservativa,
uno strumento imprescindibile di studio e di ricerca per la comprensione della storia delle opere.

Conferenza itinerante per il Museo,…

MOSTRA RICCARDO LUCHINI- 8 al 30 Novembre- Gallarate

Fluide Periferie

Dall’ 8 al 30 novembre presso la sede di Gallarate della galleria
d’arte Ottonovecento in esposizione la mostra “Fluide Periferie”: 30
opere del maestro carrarese Riccardo Luchini.



Le opere di Riccardo Luchini sono pura linea. Le sue stazioni, i suoi
cavalcavia parlano di movimento, non senso di moto dei soggetti
rappresentati, ma di spostamento dell’osservatore. E’ il paesaggio che
scorre ai lati, nella nostra visione periferica mentre ci avviciniamo
a qualsiasi città: ponti, obelischi-palazzi, cavi elettrici. Nelle sue
opere quindi è lo spettatore ad essere spinto dentro al dipinto grazie
a preziosi effetti ottici come scie di colori accesi e forte
prospettiva. Altresì nei paesaggi ritratti non vi è alcuna traccia
dell’uomo e, cercando questa rumorosa assenza, l’osservatore entra nel
opera, in un vera e propria immedesimazione : si è realmente su quel
treno che entra in stazione, o su quell’auto che affronta lo svincolo
in tangenziale, o quella nave che si avvicina …

ART 3.0: AutoRiTratto di Riccardo Macinai

Leggi l'intervista

È particolarmente interessato al tema del ritratto, tema che nel tempo ha approfondito e declinato in vari modi. I suoi lavori nascono sempre da uno scatto fotografico che può rimanere tale e quindi materializzarsi in una stampa fotografica, oppure può intraprendere un percorso più complesso che, attraverso la pittura e la manipolazione digitale, porta alla realizzazione di nuove opere.

Serena Tani - INTERNI - 8 novembre-19 dicembre - Montelupo Fiorentino

SERENA  TANI INTERNI 8 novembre - 19 dicembre 
Montelupo Fiorentino - Via Caverni, 137

Orario: lun - ven dalle ore 8,30 alle ore 13,30 - Sabato dalle ore 9,00 alle ore 12,00

www.bancacambiano.it

Art 3.0: AutoRiTratto di Giovanna Sparapani

Leggi l'intervista

In estrema sintesi, farei riferimento al mio ultimo lavoro dal titolo Marine inesistenti, suggestioni marine dal fascino misterioso, realizzate con accostamenti di muri ed assi colorati che costituiscono la mia tematica preferita. La mia opera si incentra infatti soprattutto sul colore e sui particolari che tendono a condurci su terreni inesplorati, verso una decisa astrazione. L’uso frequente del teleobiettivo  mi permette di entrare dentro alle più variegate textures evidenziandone le più sottili differenze.

ART 3.0: AutoRiTratto di Fabrizio Michelucci

Leggi l'intervista



Amo molto una mia opera, Surprise, un dipinto di grandi dimensioni che raffigura una donna in espressione di sorpresa, fatta con l'uso di olio smalti carta e lattice di gomma a modellare una veste che scende “casualmente” sul seno, ancora oggi mi provoca una emozione empatica. È stata un'opera che ha fatto parte di un importante periodo della mia arte ovvero il passaggio dalla pittura sola, alla pittura come scultura. Di altri artisti mi  piacciono moltissimo le “sculture” di Pignatelli e i primi dipinti di Samorì, perchè amo la loro ricerca nella sperimentazione.

ART 3.0: AutoRiTratto di Fabrizio Breschi

Leggi l'intervista


Mi ero iscritto al liceo artistico di Firenze perché, vergognosamente, nella città di Modigliani e Fattori, fino a pochi anni fa non c’era un liceo artistico. La mia intenzione era quella di iscrivermi successivamente alla facoltà di architettura, ma durante il liceo mi resi conto che la pittura mi interessava molto di più dell’architettura per cui successivamente decisi di scegliere l’Accademia delle Belle Arti sempre di Firenze. A quell’epoca ero iscritto alla cattedra di pittura del Gastone Breddo che già era stato mio insegnante al liceo artistico. Durante i quattro anni di frequentazione didattica, la mia attenzione era molto rivolta alla pittura del ‘900, amavo Sironi in particolare oltre ai pittori espressionisti europei in genere come Kirchner e Permeke.

Il Bello e il Mistero- 25 -ottobre- Firenze

Il Bello e il Mistero
Quest'anno il ciclo di conferenze a cura diAnita Tosi, approda alla Biblioteca delle Oblate!! dal 25 ottobre 2014 al 18 aprile 2015  "Il ciclo di incontri offre una prospettiva diversa e articolata, la visione su alcuni importanti monumenti della città di Firenze, mettendone il luce gli aspetti sacri e profani" Si comincia Sabato 2 ottobre 2014
alle ore 17.00 (Sala Conferenze - piano terra) Il BATTISTERO

                      Da tempio pagano a luogo di culto cristiano Con il battesimo i fiorentini venivano iscritti contemporaneamente
all’anagrafe dei salvati da Cristo e a quella dei liberi cittadini.  Biblioteca delle Oblate Via dell’Oriuolo, 26
Info: Tel. 055 2616512 - fax. 055 2616519 Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

Letture-la​boratori per bambini e ragazzi al Museo Novecento- 25- ottobre- Firenze

Letture-laboratori per bambini e ragazzi al Museo Novecento a cura dell’Associazione MUS.E con i Musei Civici Fiorentini 
 dal 25 ottobre al 14 marzo, il sabato alle ore 16.30, presso il Museo Novecento. Si comincia sabato 25 ottobre con Bruno Munari,I prelibri(Corraini)  L'ingresso alle attività con prenotazione obbligatoria è gratuito ma non prevede l'accesso al percorso museale. Piazza Santa Maria Novella 10 - Firenze Per informazioni e prenotazioniTel. 055 2768224 - 055 2768558

 (da lunedì a sabato 9.30-13.00 e 14.00 -17.00, domenica e festivi 9.30-12.30)
Mail info@muse.comune.fi.it

Immagine del Palio di Massimo Lomi- 26 Ottobre- Moltalcino

“ Terre di Toscana                         Montalcino.
                                Palio degli Arcieri
                                             domenica 26 ottobre 2014