Passa ai contenuti principali

Codice a sbarre- pianeta libro- 21-24 giugno- Firenze

 












CODICE A SBARRE Giornate della libera editoria

Da venerdì 21 giugno, una "cittadella del libro"
 presso il complesso delle Murate di Firenze

Codice a sbarre è la I° edizione di una manifestazione interamente dedicata
 al "pianeta libro" in tutti i suoi aspetti con la partecipazione
di editori, librai, autori, lettori, critici, stampatori, illustratori, e rilegatori,
 incontri con gli scrittori, mostre, reading, laboratori, spazio ragazzi e concerti
 Con 100 eventi, 10 spazi, 50 editori in 3.000 metri quadrati
  tra gli ospiti:
Massimo Carlotto e Marco Videtta, Mimmo Calopresti,
 Ascanio Celestini, Ugo Cornia.
  
Inaugurazione alle ore 18.00 del 21 giugno per la notte bianca delle librerie
 fino alla mezzanotte di lunedì 24 giugno
 
con orario dalle ore 10.00 alle 24.00
Piazza delle Murate
  Ingresso libero






Commenti

Post popolari in questo blog

Art 3.0. AutoRiTratto di Fabio Magnasciutti

“ M i chiamo Fabio Magnasciutti e sono nato a Roma nel 1966 . S ono un illustratore e vivo di questo da circa 25 anni ma negli ultimi sei o sette, mi dedico massicciamente alla satira. H o pubblicato numerosi libri con la casa editrice Lapis e con altri editori e illustrato diverse campagne per le aziende SARAS, ENEL, API, MONTEDISON e altre. Tra le mie collaborazioni figurano la Repubblica, l'Unità, il Fatto Quotidiano, gli Altri, Linus, Left, il Manifesto mentre ho curato sigle e animazioni dei programmi "Che tempo che fa" edizioni 2007 e successive e di "Pane quotidiano" (RAI 3) . P er il programma AnnoZero edizione 2010-2011 e Servizio pubblico ho realizzato alcune illustrazioni . Insegno illustrazione editoriale presso lo IED di Roma e nel 2005 ho fondato la scuola di illustrazione Officina B5. Dal 1986 faccio concerti con diverse band, dal 1993 col gruppo Her Pillow (folk/rock), di cui sono fondatore. ” Quando ti sei ac

Uliviero Ulivieri

Sfumature ovattate, dove cielo e mare si compenetrano, spesso sfumando l’uno nell’altro, lungo una linea d’orizzonte che è solo sussurrata, suggerita, appena immaginabile. Uliviero Ulivieri La baia China colorata, 35x55

Pier Giovanni Staderini

Creato con la morbidezza che gli è, ormai, consona, Staderini ci presenta questa figura, espressa così plasticamente, nello studio della morbidezza della carne adottata in questo corpo vibrante. Pier Giovanni Staderini Opera raccolta dal Comune di Montelupo Deliziosa Tecnica Mista, 49x70