Passa ai contenuti principali

ART 3.0: AutoRiTratto di Mara Corfini

 
  

 
 
Quali sono i passaggi fondamentali della tua evoluzione artistica?Dopo le medie mi sono iscritta all’istituto d’arte a Passaglia di Lucca. Lo facemmo, io e una mia amica più grande, di nascosto da mia madre che voleva iscrivermi a ragioneria a Barga. Qui ho fatto pittura, batik, tritik, pittura su legno, affresco murale ed encausto. Successivamente sono stata ospite di Firenze dove mi sono iscritta all’Accademia di Belle Arti, dove ho fatto Scenografia e Pittura. Volevo impossessarmi del’anatomia e fare incisione, poi frequentai il corso di scultura dall’amico Franco Franchi che in quel periodo era assistente del Professor Bianchi.
 
 

Commenti

Post popolari in questo blog

Art 3.0. AutoRiTratto di Fabio Magnasciutti

“ M i chiamo Fabio Magnasciutti e sono nato a Roma nel 1966 . S ono un illustratore e vivo di questo da circa 25 anni ma negli ultimi sei o sette, mi dedico massicciamente alla satira. H o pubblicato numerosi libri con la casa editrice Lapis e con altri editori e illustrato diverse campagne per le aziende SARAS, ENEL, API, MONTEDISON e altre. Tra le mie collaborazioni figurano la Repubblica, l'Unità, il Fatto Quotidiano, gli Altri, Linus, Left, il Manifesto mentre ho curato sigle e animazioni dei programmi "Che tempo che fa" edizioni 2007 e successive e di "Pane quotidiano" (RAI 3) . P er il programma AnnoZero edizione 2010-2011 e Servizio pubblico ho realizzato alcune illustrazioni . Insegno illustrazione editoriale presso lo IED di Roma e nel 2005 ho fondato la scuola di illustrazione Officina B5. Dal 1986 faccio concerti con diverse band, dal 1993 col gruppo Her Pillow (folk/rock), di cui sono fondatore. ” Quando ti sei ac

ART 3.0: AutoRiTratto di Liliana Fumagalli

Liliana Fumagalli, inizia il suo percorso artistico utilizzando matita e acrilici su pietra. L’incontro con Magdalena Grandi, avviene dopo la maternità e, da quel momento, sviluppa la passione per la pittura ad olio. Attratta dalle persone di altre etnie, decide di focalizzarsi sui volti perché esprimono emozioni, stati d’animo, desideri. Ha una particolare attenzione per il dettaglio quindi si cimenta con fiori, oggetti e nature morte.                                     Leggi L'intervista  

Luciano Piseri

E’ maestro nell’arte dell’acquerello, una tecnica tanto difficile quanto coraggiosa. Osserviamo i suoi papaveri animati di straordinaria vivacità di tono, resa con decorativa eleganza. Luciano Piseri Associazione Giuseppe Mazzon Papaveri Acquerello, 40x48