Passa ai contenuti principali

Intorno a Picasso - Desdemona Ventroni - 21 ottobre - Firenze

Intorno a Picasso - cinque conferenze dedicate a uno dei piu' grandi maestri del XX secolo

Secondo appuntamento:
Picasso nei réportage fotografici del secondo dopoguerra
Conferenza di Desdemona Ventroni

Domani ore 17.00
Biblioteca Nazionale Centrale, Piazza dei Cavalleggeri 1


Ingresso libero fino a esaurimento posti.



La conferenza illustrerà il ruolo dei rotocalchi del secondo dopoguerra nella creazione del mito Picasso, approfondendo la fortuna dell'immagine dell'artista in Italia, a ridosso delle storiche  esposizioni di Roma e Milano del 1953, anche attraverso confronti con altre figure di spicco del tempo quali Georges Braque, Giorgio de Chirico, Salvador Dalì.
La conferenza si terrà nell’ambito della mostra Picasso nei réportage fotografici del secondo dopoguerra, curata da Desdemona Ventroni con la consulenza scientifica di Maria Grazia Messina.
La mostra inaugurerà il 21 ottobre 2014 alle ore 17.00.

L'esposizione è dedicata a una selezione di réportage fotografici su Picasso che hanno contribuito alla consacrazione del pittore di Guernica come personaggio pubblico, mostrandolo nella cornice familiare, durante la lavorazione di film, ritraendolo accanto alle sue muse o a personalità del cinema come Raf Vallone e Brigitte Bardot.
Questi réportage, realizzati da autori di rilievo come Robert Capa, Gjon Mili e Robert Doisneau, circolano tra la seconda metà degli anni quaranta e la fine degli anni cinquanta del Novecento sulle pagine dei principali settimanali illustrati italiani e internazionali, e costituiscono una testimonianza esemplare dell'efficacia dei mass media nella creazione di miti contemporanei.
I documenti sono stati catalogati presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze dai ricercatori dell'Università di Firenze, nell'ambito del progetto nazionale di ricerca finanziato dal Ministero Università e Ricerca nel 2008 L'arte moltiplicata. La cultura visiva in Italia: dalle riviste ai rotocalchi ai quotidiani dagli anni venti agli anni ottanta del Novecento.

Si ringrazia
SAGAS - Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte, Spettacolo, Università degli Studi di Firenze
Biblioteca Nazionale Centrale Firenze
Fondazione Palazzo Strozzi, Firenze

Commenti

Post popolari in questo blog

Art 3.0. AutoRiTratto di Fabio Magnasciutti

“ M i chiamo Fabio Magnasciutti e sono nato a Roma nel 1966 . S ono un illustratore e vivo di questo da circa 25 anni ma negli ultimi sei o sette, mi dedico massicciamente alla satira. H o pubblicato numerosi libri con la casa editrice Lapis e con altri editori e illustrato diverse campagne per le aziende SARAS, ENEL, API, MONTEDISON e altre. Tra le mie collaborazioni figurano la Repubblica, l'Unità, il Fatto Quotidiano, gli Altri, Linus, Left, il Manifesto mentre ho curato sigle e animazioni dei programmi "Che tempo che fa" edizioni 2007 e successive e di "Pane quotidiano" (RAI 3) . P er il programma AnnoZero edizione 2010-2011 e Servizio pubblico ho realizzato alcune illustrazioni . Insegno illustrazione editoriale presso lo IED di Roma e nel 2005 ho fondato la scuola di illustrazione Officina B5. Dal 1986 faccio concerti con diverse band, dal 1993 col gruppo Her Pillow (folk/rock), di cui sono fondatore. ” Quando ti sei ac

ART 3.0: AutoRiTratto di Massimo Cantini

Pontassieve. Cinque anni dopo ha dipinto il Palio di Torrita di Siena, e il Comune di Pontassieve ha acquistato due grandi dipinti, adesso posti nella Sala Consiliare del Comune stesso. È presente nel volume  Storia dell'arte italiana del '900  a cura di Giorgio Di Genova. Nel 2013 è stato insignito, dal Lions Club Valle della Sieve, del prestigioso riconoscimento Melvin Jones Fellow (Filippo Lotti,  50 pittori toscani per 50 cantanti toscani , 2010).                                                                                                            Leggi L'intervista

Gino Tili

Intreccia discorsi che si collocano tra realtà e sogno, tra passato e presente. Immagini dal segno dinamico, rese armoniose da un colore equilibrato, da una fantasia scaturita dal proprio mondo. Gino Tili Dono FirenzArt Senza titolo Tempera su carta, 30x40