Passa ai contenuti principali

Istantanee - 17 maggio - Palermo

Venerdì 17 maggio 2013 alle ore 18.00 presso la Libreria del Mare 
Via Cala, 50 Palermo 
verrà inaugurata la mostra 
di Maria Pia Lo Verso 
dal titolo:
Istantanee – ritratti quasi per caso

Una storia lunga trenta anni fatta di scatti fotografici. Istantanee di ritratti per caso. Un
personalissimo taccuino di viaggio che comincia molto tempo prima, negli anni dell’infanzia in
questa mostra però Lo Verso presenta il più “recente” album dei ricordi che inizia con una foto di
Bruno Caruso a Isola delle Femmine del 1983 e si conclude con Mauro Staccioli a Castel di Lucio
nel 2012. 81 fotografie e 95 personaggi da Marcel Marceau a Richard Long, da Paolo Villaggio a
Carlo Verdone, da Vittorio Sgarbi a Tommaso Romano etc. Scrive Aldo Gerbino nel suo testo in
catalogo: “Vi ritrovo, non senza una piccola vertigine del cuore, figure di sodali, intellettuali con
cui ho condiviso esperienze, sensazioni, analisi: dal critico Francesco Carbone con la sua fisionomia
aspra e gentile, al futurista Giacomo Giardina dal ‘corpo di gabbiano’ assorto nella sua incantata
essenza di poeta, e, come volle Marinetti, di poeta nutrito di pastorizia per affocate campagne
godranesi. Poi, da Ugo Attardi e il suo pervadente scenario pittorico mirabilmente compreso tra
pigmenti, sculture e scrittura, all’intelligenza critica di Franco Grasso; dall’incisore Pippo Gambino
a Totò Bonanno dalla calda pittura, e, dal novecentismo di Lia Pasqualino Noto alla foto che ritrae
il giovane Andrea Di Marco troppo prematuramente negato alla vita. E ancora, l’affiorare della
problematicità di Mario Bardi si lega alla ‘classicità’ di Paolo Malfanti, fino allo sguardo spaziale
di Ibrahim Kodra con l’equilibrio di intelligenze come Renzo Bertoni e Giusto Monaco. Gli oltre
ottanta volti si riversano, accompagnati da una loro mestizia speranzosa, su questa scena di umana
nostalgia allestita dalla Lo Verso; nostalgia che ci è stata portatrice di insegnamenti, ricca materia
ideale a sostegno della vita stessa.”

Critici d’arte, pittori, scultori, attori, scrittori, poeti, fotografi, giornalisti, studiosi, si danno il
cambio ad ogni pagina. Essi sono lo specchio di una società in continua evoluzione. Immagini
ora serie ora scherzose danno sfogo alla loro “arroganza”. Sono istantanee che ci mostrano un
piccolo spaccato della nostra civiltà fatto di personaggi di culture diverse, noti e meno noti. C’è
chi si è messo in posa davanti all’obbiettivo, chi invece non si è nemmeno accorto di essere
stato fotografato.” La mostra a cura di Vinny Scorsone è accompagnata da un catalogo edito
dall’Associazione culturale Studio 71 di Palermo con testi di Aldo Gerbino, Ferdinando Russo e
della stessa Vinny Scorsone. L’esposizione è visitabile fino al l’8 giugno 2013 con i seguenti orari:
dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.30.
Ufficio stampa e p.r.

Libreria del Mare Palermo
Ufficio Stampa
Libreria del Mare
Via Cala, 50 Palermo
Tel. 091 6116829 info@libreriadelmare.com

Studio71 Palermo
Via Vincenzo Fuxa, 9 Palermo
Tel. 091 6372862 studio71pa@tin.it

Scheda della mostra
In mostra 30 foto di personalità diverse
periodo dell’esposizione
Dal 17 maggio all’8 giugno 2013

Visite alla mostra: gratuite

Orari della mostra da lunedì a sabato
dalle ore 9 alle 13 e dalle 16 alle 19.30
festivi chiuso

Catalogo della mostra: cm 21x29,7
96 pp a colori gratuito fino ad esaurimento

La mostra è visitabile nel sito www.studio71.it

http://www.studio71.it/pagine/loverso-ritratti.htm

Commenti

Post popolari in questo blog

Art 3.0. AutoRiTratto di Fabio Magnasciutti

“ M i chiamo Fabio Magnasciutti e sono nato a Roma nel 1966 . S ono un illustratore e vivo di questo da circa 25 anni ma negli ultimi sei o sette, mi dedico massicciamente alla satira. H o pubblicato numerosi libri con la casa editrice Lapis e con altri editori e illustrato diverse campagne per le aziende SARAS, ENEL, API, MONTEDISON e altre. Tra le mie collaborazioni figurano la Repubblica, l'Unità, il Fatto Quotidiano, gli Altri, Linus, Left, il Manifesto mentre ho curato sigle e animazioni dei programmi "Che tempo che fa" edizioni 2007 e successive e di "Pane quotidiano" (RAI 3) . P er il programma AnnoZero edizione 2010-2011 e Servizio pubblico ho realizzato alcune illustrazioni . Insegno illustrazione editoriale presso lo IED di Roma e nel 2005 ho fondato la scuola di illustrazione Officina B5. Dal 1986 faccio concerti con diverse band, dal 1993 col gruppo Her Pillow (folk/rock), di cui sono fondatore. ” Quando ti sei ac

ART 3.0: AutoRiTratto di Massimo Cantini

Pontassieve. Cinque anni dopo ha dipinto il Palio di Torrita di Siena, e il Comune di Pontassieve ha acquistato due grandi dipinti, adesso posti nella Sala Consiliare del Comune stesso. È presente nel volume  Storia dell'arte italiana del '900  a cura di Giorgio Di Genova. Nel 2013 è stato insignito, dal Lions Club Valle della Sieve, del prestigioso riconoscimento Melvin Jones Fellow (Filippo Lotti,  50 pittori toscani per 50 cantanti toscani , 2010).                                                                                                            Leggi L'intervista

Gino Tili

Intreccia discorsi che si collocano tra realtà e sogno, tra passato e presente. Immagini dal segno dinamico, rese armoniose da un colore equilibrato, da una fantasia scaturita dal proprio mondo. Gino Tili Dono FirenzArt Senza titolo Tempera su carta, 30x40