Passa ai contenuti principali

Una mostra, un’asta e sei madrine d’eccezione per la ricerca FiorGen

 L’evento Arte per la ricerca FiorGen, organizzato e promosso dalla Fondazione FiorGen Onlus, si è aperto il 24 novembre presso le Reali Poste degli Uffizi.
Sette giorni per scegliere l'opera preferita e partecipare all'asta del 1 dicembre.

 La mostra allestita e curata da Giuseppe Russo e Maurizio Crisante, presenta 52 opere di grandi artisti toscani e la sezione Contemporary che conta 15 lavori scelti da Sergio Tossi. Parte integrante della mostra anche l'inedita Collezione dei Gioielli Scultura creati da Giordano Pini e indossati da sei madrine d'eccezione: Cristina Acidini, Patrizia Asproni, Antonella Boralevi, Alba Donati, Giovanna Folonari, Stefania Ippoliti, donne protagoniste dell'unione tra arte, bellezza e cultura in un unico scatto che le vede ritratte da Maurizio Pini, nella sala dei marmi ellenistici della Galleria degli Uffizi. La Collezione dei Gioielli Scultura non andrà all'asta, ma inizierà proprio dagli Uffizi un lungo percorso che la vedrà arricchirsi di nuovi testimoni e di straordinari preziosi.

 Per chi ama l'arte ci sono veramente tanti buoni motivi per non perdere questo evento che ogni anno esprime l'amore degli artisti per FiorGen e per le nuove ricerche scientifiche. Anche questa volta i fondi raccolti saranno impiegati per finanziare giovani laureati e dottorandi scelti tra i migliori talenti delle università di tutto il mondo impegnati nella diagnosi precoce di malattie degenerative e genetiche.

 Fabio Fornaciai e Jacopo Antolini, battitori dell'asta che si terrà il 1° DICEMBRE 2012, alle 15.00, nella SALA DELLE REALI POSTE, ricordano che è possibile fin da adesso fare la propria offerta al banco o partecipare all'asta telefonicamente. Per informazioni chiamate il numero 3495862011.

 Sponsor della manifestazione AVIS Toscana e Cassa di Risparmio di Firenze.

 ll catalogo è disponibile online sulla pagina della Fondazione FiorGen all'indirizzo www.fiorgen.net

Commenti

Post popolari in questo blog

Art 3.0. AutoRiTratto di Fabio Magnasciutti

“ M i chiamo Fabio Magnasciutti e sono nato a Roma nel 1966 . S ono un illustratore e vivo di questo da circa 25 anni ma negli ultimi sei o sette, mi dedico massicciamente alla satira. H o pubblicato numerosi libri con la casa editrice Lapis e con altri editori e illustrato diverse campagne per le aziende SARAS, ENEL, API, MONTEDISON e altre. Tra le mie collaborazioni figurano la Repubblica, l'Unità, il Fatto Quotidiano, gli Altri, Linus, Left, il Manifesto mentre ho curato sigle e animazioni dei programmi "Che tempo che fa" edizioni 2007 e successive e di "Pane quotidiano" (RAI 3) . P er il programma AnnoZero edizione 2010-2011 e Servizio pubblico ho realizzato alcune illustrazioni . Insegno illustrazione editoriale presso lo IED di Roma e nel 2005 ho fondato la scuola di illustrazione Officina B5. Dal 1986 faccio concerti con diverse band, dal 1993 col gruppo Her Pillow (folk/rock), di cui sono fondatore. ” Quando ti sei ac

ART 3.0: AutoRiTratto di Massimo Cantini

Pontassieve. Cinque anni dopo ha dipinto il Palio di Torrita di Siena, e il Comune di Pontassieve ha acquistato due grandi dipinti, adesso posti nella Sala Consiliare del Comune stesso. È presente nel volume  Storia dell'arte italiana del '900  a cura di Giorgio Di Genova. Nel 2013 è stato insignito, dal Lions Club Valle della Sieve, del prestigioso riconoscimento Melvin Jones Fellow (Filippo Lotti,  50 pittori toscani per 50 cantanti toscani , 2010).                                                                                                            Leggi L'intervista

Gino Tili

Intreccia discorsi che si collocano tra realtà e sogno, tra passato e presente. Immagini dal segno dinamico, rese armoniose da un colore equilibrato, da una fantasia scaturita dal proprio mondo. Gino Tili Dono FirenzArt Senza titolo Tempera su carta, 30x40