Passa ai contenuti principali

Filippo Lotti - Arte per la Ricerca FiorGen IX ed.

Sono passati appena due mesi da quando sono stato chiamato da FiorGen a curare questa nuova edizione (la IX) di Arte per la Ricerca.
Nonostante i tempi contingentati ho cercato di mettere a frutto i miei anni di esperienza così da organizzare queste due mostre e l’asta nel migliore dei modi possibili mettendo a disposizione della “causa” la mia professionalità. E l’ho fatto selezionando pittori, scultori e fotografi tra i nomi più noti del panorama artistico della nostra regione (ma non solo!) unitamente ad alcuni giovani “talenti” e a nomi meno noti ma non per questo con doti artistiche meno rilevanti.
Ottantuno artisti tra quelli da me invitati (sessione 1 del catalogo) e quelli presenti a Florence Biennale 2013; questi ultimi, dopo l’incontro con FiorGen, hanno deciso di donare un’opera a sostegno della causa (sessione 2 del catalogo).
Quindi il primo, cordiale, ringraziamento va a tutti gli artisti che hanno risposto a questa mia nuova chiamata, sempre pronti e solidali in iniziative benefiche.
Un ringraziamento particolare e particolarmente sentito a Giovanna Folonari che ha scelto di affidarmi questo compito e a Catia Giaccherini, vero deus ex machina della manifestazione, senza la cui presenza e il suo coordinamento ogni mio sforzo organizzativo non solo sarebbe stato vano ma, indubbiamente, non avrebbe dato quei buoni risultati che ha dato finora.
Last but not least (ultimi ma non meno importanti!) i miei ringraziamenti all’amico Roberto Milani, battitore dell’asta, che ha deciso di affiancarmi in questa iniziativa mettendo a disposizione le sue conoscenze in ambito artistico e la sua spiccata professionalità. Una coppia, la nostra, non nuova a questo tipo di manifestazioni dove si coniugano arte e beneficenza, speranzosi nel fatto che il nostro contributo possa essere utile allo scopo, ma sicuramente orgogliosi di far parte di questo progetto.
Mi auguro, perciò, che questa manifestazione abbia non solo il successo sperato ma anche quello meritato.

Filippo Lotti
Curatore d’arte

Commenti

Post popolari in questo blog

Art 3.0. AutoRiTratto di Fabio Magnasciutti

“ M i chiamo Fabio Magnasciutti e sono nato a Roma nel 1966 . S ono un illustratore e vivo di questo da circa 25 anni ma negli ultimi sei o sette, mi dedico massicciamente alla satira. H o pubblicato numerosi libri con la casa editrice Lapis e con altri editori e illustrato diverse campagne per le aziende SARAS, ENEL, API, MONTEDISON e altre. Tra le mie collaborazioni figurano la Repubblica, l'Unità, il Fatto Quotidiano, gli Altri, Linus, Left, il Manifesto mentre ho curato sigle e animazioni dei programmi "Che tempo che fa" edizioni 2007 e successive e di "Pane quotidiano" (RAI 3) . P er il programma AnnoZero edizione 2010-2011 e Servizio pubblico ho realizzato alcune illustrazioni . Insegno illustrazione editoriale presso lo IED di Roma e nel 2005 ho fondato la scuola di illustrazione Officina B5. Dal 1986 faccio concerti con diverse band, dal 1993 col gruppo Her Pillow (folk/rock), di cui sono fondatore. ” Quando ti sei ac

Uliviero Ulivieri

Sfumature ovattate, dove cielo e mare si compenetrano, spesso sfumando l’uno nell’altro, lungo una linea d’orizzonte che è solo sussurrata, suggerita, appena immaginabile. Uliviero Ulivieri La baia China colorata, 35x55

Pier Giovanni Staderini

Creato con la morbidezza che gli è, ormai, consona, Staderini ci presenta questa figura, espressa così plasticamente, nello studio della morbidezza della carne adottata in questo corpo vibrante. Pier Giovanni Staderini Opera raccolta dal Comune di Montelupo Deliziosa Tecnica Mista, 49x70